BOOM CANTIERE CREATIVO CALDERARA

06 ATELIER TATANKA

A cura di Tatanka Journal

Tatanka Journal svilupperà per BOOM due attività di progettazione partecipata: un laboratorio di educazione all’immagine aperto alla cittadinanza e una residenza artistica della durata di una settimana per la realizzazione del primo progetto editoriale di BOOM, che avrà l’obiettivo di raccontare il Festival attraverso la voce dei suoi protagonisti.

06 ATELIER TATANKA

A cura di Tatanka Journal

Tatanka Journal svilupperà per BOOM due attività di progettazione partecipata: un laboratorio di educazione all’immagine aperto alla cittadinanza e una residenza artistica della durata di una settimana per la realizzazione del primo progetto editoriale di BOOM, che avrà l’obiettivo di raccontare il Festival attraverso la voce dei suoi protagonisti.

FOTOGRAMMA
Laboratorio di educazione all’immagine di archivio

→ Casa della Cultura

Nell’ambito del progetto PROSPETTIVE, a cura di Tatanka Journal

Il concetto di Archivio è legato intrinsecamente a quello di civiltà: in esso è racchiusa l’esigenza dell’uomo di conservare e tutelare l’identità della propria comunità. L’archivio è il deposito di documenti, ricordi, tracce che, tutte insieme, compongono un complesso organico, una memoria collettiva. In quanto organismo, l’archivio è mutevole: si evolve continuamente nella dimensione, nella forma, nel significato. È proprio in questo processo che il mestiere dell’archivista diventa fondamentale per la società: colui che archivia aggiunge, dà un ordine e rielabora continuamente l’insieme, compiendo un’operazione che, volontariamente o involontariamente, definisce/plasma la forma della memoria collettiva. Il laboratorio di Educazione all’immagine d’archivio vuole allora indagare i gesti dell’archivista all’interno di un processo creativo e generativo: la lettura, l’interrogazione, la rielaborazione delle immagini sono infatti processi/azioni/gesti che offrono infinite possibilità di riscoprire la storia di una comunità, investendola di nuovi significati. Durante il laboratorio verranno analizzati esempi di operazioni artistiche su archivi storici, che mostreranno ai partecipanti diverse possibili vie di rielaborazione delle immagini. L’esito del laboratorio sarà un’interpretazione sperimentale del materiale offerto dall’archivio della comunità di Calderara di Reno, in un intreccio imprevedibile fra memoria collettiva ed individuale.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO:
Sabato 21 Novembre
Domenica 22 Novembre
H. 15:00 – 19:00

Iscrizione gratuita
Iscrizioni: casadellacultura@comune.calderaradireno.bo.it
Tel. 342 8857347

BOOM
Presentazione del progetto editoriale

→ Casa della Cultura

a cura di Tatanka Journal, partecipano gli artisti di BOOM 2020, presenta Roberto Alessi

Durante la residenza artistica della durata di una settimana, Tatanka svilupperà il primo progetto editoriale di BOOM Cantiere Creativo, con l’obiettivo di raccontare il Festival attraverso la voce dei suoi protagonisti. La pubblicazione sarà realizzata in un processo redazionale partecipato, coinvolgendo nella residenza artisti e progettisti che prenderanno parte a differenti fasi operative. Tatanka incontrerà gli autori e i curatori del Festival per realizzare contenuti editoriali inediti, che verranno elaborati in un periodo di progettazione intensivo, finalizzato alla realizzazione della pubblicazione. La residenza si concluderà con l’esposizione dei materiali progettuali e la presentazione al pubblico della rivista.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO:
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

PRENOTA

SAB 21
DOM 22 NOVEMBRE
H. 15:00 - 19:00
LABORATORIO

FOTOGRAMMA
Laboratorio di educazione all’immagine di archivio

→ Casa della Cultura

Nell’ambito del progetto PROSPETTIVE, a cura di Tatanka Journal

Il concetto di Archivio è legato intrinsecamente a quello di civiltà: in esso è racchiusa l’esigenza dell’uomo di conservare e tutelare l’identità della propria comunità. L’archivio è il deposito di documenti, ricordi, tracce che, tutte insieme, compongono un complesso organico, una memoria collettiva. In quanto organismo, l’archivio è mutevole: si evolve continuamente nella dimensione, nella forma, nel significato. È proprio in questo processo che il mestiere dell’archivista diventa fondamentale per la società: colui che archivia aggiunge, dà un ordine e rielabora continuamente l’insieme, compiendo un’operazione che, volontariamente o involontariamente, definisce/plasma la forma della memoria collettiva. Il laboratorio di Educazione all’immagine d’archivio vuole allora indagare i gesti dell’archivista all’interno di un processo creativo e generativo: la lettura, l’interrogazione, la rielaborazione delle immagini sono infatti processi/azioni/gesti che offrono infinite possibilità di riscoprire la storia di una comunità, investendola di nuovi significati. Durante il laboratorio verranno analizzati esempi di operazioni artistiche su archivi storici, che mostreranno ai partecipanti diverse possibili vie di rielaborazione delle immagini. L’esito del laboratorio sarà un’interpretazione sperimentale del materiale offerto dall’archivio della comunità di Calderara di Reno, in un intreccio imprevedibile fra memoria collettiva ed individuale.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO:
Sabato 21 Novembre
Domenica 22 Novembre
H. 15:00 – 19:00

Iscrizione gratuita
Iscrizioni:
casadellacultura@comune.calderaradireno.bo.it
Tel. 342 8857347

ven 11 DICEMBRE
H. 18:30
talk

BOOM
Presentazione del progetto editoriale

→ Casa della Cultura

a cura di Tatanka Journal, partecipano gli artisti di BOOM 2020, presenta Roberto Alessi

Durante la residenza artistica della durata di una settimana, Tatanka svilupperà il primo progetto editoriale di BOOM Cantiere Creativo, con l’obiettivo di raccontare il Festival attraverso la voce dei suoi protagonisti. La pubblicazione sarà realizzata in un processo redazionale partecipato, coinvolgendo nella residenza artisti e progettisti che prenderanno parte a differenti fasi operative. Tatanka incontrerà gli autori e i curatori del Festival per realizzare contenuti editoriali inediti, che verranno elaborati in un periodo di progettazione intensivo, finalizzato alla realizzazione della pubblicazione. La residenza si concluderà con l’esposizione dei materiali progettuali e la presentazione al pubblico della rivista.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO:
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

PRENOTA