cantiere creativo calderara

Evento

22 Ottobre 2022

H

17:30

RIPENSARE LE CITTA’

dal gamified urbanism di Minecraft alla progettazione architettonica

a cura di Futurlab e Collettivo Verso

con l’intervento di Chiara Martinuzzi – Urban planner di UN-HABITAT

e la partecipazione di Giovanni Zannoni, Emanuele Piaia e Marco Filippucci – Dipartimento di Architettura UNIFE

partecipano all’incontro il Sindaco Giampiero Falzone, il Vicesindaco Luca Gherardi e l’Assessore alla Cultura Maria Linda Caffarri

modera Renzo Francabandera

L’incontro mette a confronto due approcci all’architettura con il fine di rigenerare spazi e restituirli alla cittadinanza ad opera di giovani e giovanissimi. La prima parte dell’incontro è dedicata alla presentazione di Block by Block, un metodo sperimentato negli ultimi 10 anni dalle Nazioni Unite in più di 30 Paesi del mondo per dare a ciascuno la possibilità di partecipare attivamente alla progettazione della propria città. Interverrà Verso, collettivo di architetti bolognese impegnato nella sperimentazione del metodo in Italia e Chiara Martinuzzi dal Kenya, urban planner di UN-HABITAT per l’applicazione di Block by Block in contesti metropolitani nel Sud Globale. Da un anno grazie all’impegno di Futurlab e Verso, questo metodo è stato applicato alla città di Calderara di Reno tramite il percorso di Calderara a Cubetti, laboratorio in cui attraverso Minecraft viene stimolata una profonda riflessione sul contesto urbano in cui tutti siamo immersi. Per poter toccare con mano le grandi potenzialità di questo metodo partecipativo che unisce tecnologia e divertimento verranno presentati i progetti di rigenerazione urbana del Municipio di Calderara che i giovani partecipanti hanno modellato. Municipio su cui hanno lavorato anche gli studenti del Laboratorio di Costruzione dell’Architettura 2 del Dipartimento di Architettura (Università di Ferrara). Durante l’incontro saranno esposti i progetti di riqualificazione del Municipio e al termine vi sarà la premiazione dei finalisti.

Questi progetti sorgono in un territorio, quello di Calderara, attivamente impegnato da anni in un percorso di riqualificazione urbana che ha “messo in gioco” nuovi spazi, nuove idee e nuove traiettorie di sviluppo per interpretare al meglio i processi d’innovazione in atto.

BIO Chiara Martinuzzi

Lavora dal 2019 per il Global Public Space Programme di UN-Habitat, l’agenzia delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Urbano. Laureata in architettura per il progetto sostenibile, Chiara si concentra sui temi della partecipazione nel disegno degli spazi pubblici e della città di genere. Residente a Nairobi, Chiara facilita trainings e workshops con la comunità e le autorità locali di vari municipi in Kenya, Etiopia, Capo Verde, Mozambico, Brasile e altri. Ha contribuito alla stesura di vari strumenti e metodi di UN-Habitat, tra i quali HerCity Toolbox, Our City Plans Toolbox, Block by Block Playbook e Public Space Site Specific Assessment.a seguire il DopoFestival “Divergente e Conviviale”

Programma

BOOM

Scopri come partecipare ai nostri eventi