Con impegno e determinazione abbiamo realizzato a Calderara una “Casa della Cultura” e per la cultura, offrendo alla nostra cittadinanza un luogo d’incontro di persone, ma anche di pensieri, di storie e di esperienze. La cultura si nutre del passato, ma diventa creativa quando riesce a raccogliere le contaminazioni, a mischiarsi al presente, ai presenti possibili e a trasformare le nostre mappe mentali.

Una delle parole, e delle azioni, che ha accompagnato i miei anni da sindaco a Calderara è stata, non a caso, “Rigenerazione”. In un paese profondamente colpito dalla crisi, la “rigenerazione” è un passaggio imprescindibile per tornare a esprimere e a far brillare tutte le potenzialità che questo territorio da sempre custodisce. “BOOM – Cantiere Creativo Calderara” è un momento nel quale vorrei che si concretizzasse tutto ciò: un festival di una cultura che sa manifestare la propria carica creativa, un evento fatto di spunti e commistioni per una rigenerazione che ci renda protagonisti dei processi d’innovazione in atto. BOOM è un “cantiere” che sarà attivato ogni anno per approfondire i temi e le esperienze che accompagnano l’attività annuale della Casa della Cultura e per confermare la sua vocazione a essere un laboratorio culturale e creativo permanente dedicato alle giovani generazioni. Questo evento speciale vuole essere anche l’occasione per attivare relazioni con importanti voci e realtà imprenditoriali, culturali e creative del territorio bolognese, regionale e nazionale con l’intento di dimostrare quanto i processi e i saperi delle arti possano stimolare la formazione di una “Cultura Creativa” in grado di fornire strumenti e competenze fondamentali per affrontare con senso critico e propositivo i processi d’innovazione che caratterizzano l’evoluzione dell’attuale contesto sociale, economico e politico.

Irene Priolo, Sindaco di Calderara di Reno

 

 

“BOOM – Cantiere Creativo Calderara”, è un evento di quattro giornate che unisce momenti di riflessione a laboratori, performance e spettacoli per dimostrare il potere esplosivo della creatività e della cultura. Il tema ” antichi saperi e nuovi orizzonti” mette in luce il ruolo centrale che i linguaggi e le pratiche artistiche ricoprono nel definire ambiti di ricerca innovativi, nuovi modi di pensare, nuove tecniche e competenze professionali. La prima giornata è inserita all’interno di “enERgie diffuse”, la settimana della promozione della cultura in Emilia Romagna, e ha il compito di introdurre i concetti generali che alimentano la filosofia dell’evento e indicare le relazioni virtuose che possono unire creatività, cultura, impresa e territorio; completano il programma tre giornate con focus specifici dedicati a settori artistici e culturali caratterizzati da nuove traiettorie creative; le arti visive e il fermento delle nuove generazioni di artisti alla luce d’importanti progetti curatoriali di livello nazionale, la musica fra passato e futuro e le prospettive che si aprono per i giovani musicisti dell’Emilia Romagna, la letteratura e la cucina creativa d’autore. Crediamo che la creatività non sia solo frutto del talento individuale ma che soprattutto scaturisca dalla capacità di lavorare assieme per realizzare un progetto comune e per questo motivo ringraziamo l’Amministrazione Comunale di Calderara, le istituzioni, le associazioni, i curatori, gli artisti e i giovani che si sono uniti a noi nella costruzione di un progetto “polifonico” che indica una suggestiva visione per il futuro della Casa della Cultura Italo Calvino.

Cronopios