VENERDÌ 12 OTTOBRE

Auditorium ore 17:30 – Incontro

CULTURA E CREATIVITA’ PER L’IMPRESA E IL TERRITORIO

coordina Michele Trimarchi

con Irene Priolo –  Sindaco di Calderara di Reno, Sonia Bonfiglioli – AD Bonfiglioli S.p.A., Valentina Volta – AD Datalogic S.p.A.,  Chiara Giovenzana – Founder Binella 175 S.r.l., Agnese Agrizzi – Owner Ginger Crowdfunding

presentazione

L’economia e la società sono oggi permeate dalla forza di idee e processi creativi e sempre più progetti e organizzazioni si nutrono delle facoltà creative delle persone, della loro capacità di individuare e risolvere problemi di natura complessa. Le pratiche di produzione e promozione culturale creano le premesse per la formazione di “capitale sociale”, di benessere, di qualità della vita, inclusione sociale e in un’ottica lungimirante di ricchezza per le future generazioni. Partendo da queste premesse l’incontro ha l’obiettivo di coinvolgere importanti esperienze imprenditoriali, amministratori e giovani startupper del territorio emiliano romagnolo per condividere idee, suggestioni e testimonianze su come cultura e creatività possano facilitare i processi d’innovazione dell’attuale contesto sociale, economico e politico.

Evento speciale per enERgie diffuse, settimana di promozione della cultura in Emilia-Romagna

al termine dell’incontro rinfresco offerto da Felsinea Ristorazione 

Piazza Coperta – aperitivo musicale

LA MAQUINA PARLANTE

con Matteo Scaioli

presentazione

La Màquina Parlante, performance musicale ideata da Matteo Scaioli, strumentista, compositore e produttore di Ravenna, consiste in un progetto che unisce la tecnologia più avanzata (mixer, delay etc…) e quella più antica (grammofono a manovella di vari tipi). La Màquina Parlante ci trasporta in altre atmosfere, un viaggio nel tempo che spazia dalle melodie dei primi anni 30 agli ultimi 78 giri degli anni 60 con dischi originali in bachelite provenienti da tutto il mondo.

VENERDÌ 26 OTTOBRE

Auditorium ore 10:00 – Incontro

INCONTRIAMO LA ROBOTICA!

con Valeria Cagnina e Francesco Baldassarre – valeriacagnina.tech

presentazione

Valeria Cagnina e Francesco Baldassarre, giovanissimi imprenditori che hanno fondato ad Alessandria una scuola “fuori dagli schemi” per insegnare robotica ai bambini, incontrano i ragazzi di Calderara per raccontare la loro esperienza, dimostrare come si può arrivare allo stesso obiettivo attraverso percorsi completamente diversi e che “Niente è impossibile!”.  Un incontro per appassionare i ragazzi al mondo della robotica, per aumentare la loro curiosità e prepararli al futuro in cui vivranno, dove tecnologia e robotica saranno parte di ogni ambito della vita.

Durante il laboratorio i Dreamers si cimenteranno nella costruzione di un piccolo robot dagli occhi luminosi che solo grazie alla loro fantasia e creatività potrà diventare unico e inimitabile!

in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Calderara di Reno

Sala Laboratorio ore 16:00 – Laboratorio

WORKSHOP DI ASTRORICICLO

a cura di Davide Masi e Riccardo Sivelli

presentazione

C’è un mondo dove le cannucce sono laser fotonici, e i contenitori di ricotta e yogurt fanno da ponte di comando….e se c’è bisogno di una astronave ammiraglia, basta una bottiglia con qualche forchetta di plastica. Con l’utilizzo di plastiche di scarto delle più comuni, Davide e Riccardo vi aiuteranno a creare astronavi spaziali dalle forme più creative. Le astronavi sono sempre stati oggetti affascinanti fra i ragazzi e negli ultimi tempi anche fra le ragazze. Con l’uso delle sole pistole per la colla a caldo i partecipanti monteranno vari pezzi di plastica di scarto creando navicelle spaziali di svariate dimensioni, dalle sembianze sempre nuove ed originali .…e se in casa ti trovi plastica che normalmente butteresti, portala con te per darle nuova vita.

Piazza Coperta ore 18:30 – Inaugurazione Mostra

SHAPESTORMING – Le forme immaginate

di Ester Grossi e Giulio Zanet

a cura di Amerigo Mariotti e Daniela Tozzi di Adiacenze

presentazione

Lavorando sull’idea di unione e intersecazione, i due artisti creano una nuova identità creativa costituita da forme unite tra loro nell’idea di comporre un nuovo dialogo unico e identitario, una sorta di definizione di isola immaginifica a sostegno di tutte le future idee e i futuri pensieri di chi entrerà all’interno della Casa della Cultura. Saranno forme costituite da differenti materiali colorati che unendosi andranno a costituire un sostegno, una sorta di pavimento o solaio per tutti coloro che hanno bisogno di esprimere un concetto, un’idea o un semplice pensiero.

Auditorium ore 19:30 – Incontro

L’ARTE DI CURARE MOSTRE

storie di curatori di progetti per artisti emergenti e non solo

a cura di Adiacenze

modera Daniela Tozzi

con Lorenzo Balbi – direttore del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Angel Moya Garcia – co-direttore per le Arti Visive presso la Tenuta dello Scompiglio di Vorno (LU), Lucia Giardino e Federico Bacci – fondatori di Guilmi Art Project di Guilmi (CH)

presentazione

Un incontro a cura di Adiacenze per indagare lo status della così detta “giovane arte contemporanea” in Italia. Attraverso le case history portate dai relatori, saranno prese in considerazione le differenti modalità di lavoro del curatore d’arte che prendono vita a seconda del luogo, del progetto e delle finalità del rapporto tra lo stesso curatore e l’artista e ciò che ne consegue in termini di risultati anche rispetto a quello che ci si attende per il futuro.

al termine aperitivo offerto da Felsinea Ristorazione

Auditorium ore 21:30 – lIVE av & dj set

GUENTER RÅLER LIVE AV

OMBRE LUNGHE DJ SET

a cura di  Federica Patti

presentazione

Guenter Råler, alias di Irene Cassarini (1995), producer, dj e sound designer bolognese ora di base in Olanda, è un progetto di esplorazione estetica post-digitale, dove la connessione tra il processo umano e meccanico convergono in una decostruzione emotiva e sonora. La musica si manifesta nell’intento di eliminare vincoli ritmici, creando un flusso sonoro amorfo, maestoso ma distopico, decadente, spesso alienante. L’uso predominante di accelerazioni ritmiche, distorsione dello spettro, uso di dinamiche energetiche e di una narrativa instabile portano ad una continua metamorfosi, un’evoluzione personale di allucinazioni sonore nel Cyberspazio.

DJ set a cura di Ombre Lunghe, rassegna di musica elettronica e sperimentale contemporanea con episodiche incursioni nei territori delle arti visive. Fin dalla sua nascita Ombre Lunghe ha indagato, sostenuto e perseguito un’idea di fluidità: un movimento che percorre diversi aspetti del suo tracciato, una linea guida e un dato intrinseco. Fluidità fra i contenuti proposti, dalla trasversalità dei generi musicali alla commistione di differenti linguaggi artistici, passando per un’apertura di fondo che attraversi i confini geografici e ponga in dialogo artisti locali o nazionali con autori internazionali.

SABATO 27 OTTOBRE

Sala Laboratorio ore 16:00 – Incontro

INTO THE GROOVE: NEL SOLCO DEL VINILE, IERI, OGGI, DOMANI

a cura di Cristian Adamo –  Vinilificio

presentazione

Laboratorio divulgativo sul mondo del vinile con  piccoli aneddoti, materiali audio, video e dimostrazioni pratiche. Il programma prevede i seguenti argomenti: viaggio al centro del solco del disco, dagli antenati dell’incisione fonografica al fonografo di Edison. Perché un vinile suona? Come si fa a produrre un disco? Nascita, morte e rinascita dell’industria del vinile.

Auditorium ore 17:00 – Incontro

NUOVI SCENARI E OPPORTUNITA’ PER I GIOVANI MUSICISTI

con Gianni Cottafavi- Responsabile Servizio Cultura e Giovani RER, Marina Mingozzi – Responsabile politiche giovanili del Servizio Cultura e Giovani RER   Francesca Garagnani – Centro Musica Modena, Paola Piazzi – progetto Città della Musica

presentazione

Questo incontro è dedicato alla musica e ai giovani alla luce delle diverse iniziative messe in campo dalla Regione Emilia Romagna. In particolare verrà fornita una panoramica della nuova legge regionale per la musica, prima in Italia nel suo genere, con la quale la Regione Emilia-Romagna intende supportare le potenzialità di crescita del settore nel suo insieme e promuovere la musica contemporanea originale dal vivo offrendo nuove opportunità ai giovani e alla loro creatività. Nell’incontro verranno presentate case history e progetti in divenire che dimostrano il fermento che anima il contesto musicale regionale.

in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura delle Regione Emilia-Romagna

Auditorium ore 18:30 – Reading musicale

FACCIO LA MIA COSA

di e con Frankie hi-nrg

presentazione

Il pioniere del rap italiano racconta se stesso e l’hip hop in un monologo fatto di parole e musica. A cavallo tra autobiografia e documentario, con uno stile frizzante e spettacolare, Frankie hi-nrg mc traccia il percorso che lo ha portato a diventare uno dei capiscuola del rap nostrano e – in parallelo – di come contemporaneamente a New York è nato nei quartieri più disagiati l’hip hop, la cultura che per alcuni decenni ha invaso tutto il mondo e da cui deriva molta musica contemporanea. Dalla sua nascita nel 1969 fino a “Fight da faida”, il suo primo grande successo, Frankie accompagna nel suo racconto il pubblico alla scoperta di un passato comune (lo sbarco sulla luna, il terremoto del Belice, l’invenzione del videgiochi…) commentandolo con l’ausilio di video musicali.

al termine aperitivo offerto da Felsinea Ristorazione

Auditorium ore 21:30 – Concerto & dj set

EL CHOLO – LA mini ORQUESTA

Nico Menci: piano, basso synth – Brothermartino: flauto, percussioni – Danilo Mineo: congas, percussioni – Fred Guarneri: bongos, cencerro

DEFE (ATLANTICO) DJ SET

a cura di Original Cultures

presentazione

 Il live de EL CHOLO è un incrocio alchemico, estremamente coinvolgente e contagioso, figlio di razze “povere” del sud ovest degli Stati Uniti, è un suono bastardo, un jazz latino, gordo e puzzolente di funk. Emarginato, ma orgogliosamente ostinato.

DEFE (ATLANTICO) Federico  de Felice, direttore artistico di Atlantico Festival, abile dj e profondo conoscitore di jazz e musica latina, caraibica e brasiliana, suona esclusivamente vinili in un DJ set estremamente coinvolgente.

DOMENICA 28 OTTOBRE

Auditorium ore 17:00 – Lectio

CREATIVITA’ E CONTAMINAZIONE

di e con Michela Murgia

presentazione

Competizione è andare nella stessa direzione;

l’emozione è la regola;

la trasformazione si fa insieme…

Sono alcune delle frasi cardine attorno al quale si sviluppa questo intervento sul tema.

Chiarezza del sillogismo e grande capacità evocativa caratterizzano le lectio di questa scrittrice che sul palco sa narrare con grande capacità immaginifica come lo fa nei suoi libri.

Auditorium ore 18:30 – Incontro

CREATIVITA’ DA CUCINARE:

ANTICHI SAPORI E NUOVI ORIZZONTI

a cura di Fabrizio Poli

con Alberto Bettini, Amerigo 1934, Savigno –  Massimiliano Poggi, Massimiliano Poggi Cucina, Bologna

presentazione

Una conversazione creativa con due campioni della ristorazione bolognese, due maestri riconosciuti. Riannodando il filo della memoria sui piatti ed i prodotti tipici della tradizione e del territorio, un incontro con due protagonisti eclettici e appassionati che da anni hanno saputo esplorare, al di là delle mode, il potenziale della creatività in cucina ed un respiro internazionale, senza mai perdere il legame con le proprie radici.

al termine rinfresco offerto da Felsinea Ristorazione

INSTALLAZIONI

Piazzale Casa della Cultura

BALENA

a cura del gruppo Make Your Experience

presentazione

Sotto forma d’intervento artistico, i ragazzi del laboratorio condotto dall’artista Riccardo Sivelli, hanno realizzato una balena gigante che in lento movimento sfilerà per le strade di Calderara. Il suo lento e sinuoso movimento imita quello che i cetacei fanno in mare, cercando di trasportarci in un “abisso” intriso di cultura e di esperienze, come quello che in questi giorni la Casa della Cultura proporrà con BOOM. Sotto forma di marionetta contemporanea, la BALENA è il simbolo dell’apertura del festival.

“La Cultura è fatta di niente….è acqua. E’  difficile rappresentarla e preferisco immaginare di nuotarci in mezzo, come una balena…Penso che la balena rappresenti tutti noi e la Cultura ha la capacità di alleggerirci in qualche modo, come l’acqua fa con la balena.”  Riccardo Sivelli 

Sala lettura

OCULUS ROOM

a cura del gruppo Make Your Experience

presentazione

Il gruppo MYE, da mesi utilizza un oculus VIVE HTC per creare esperienze interattive in un ambiente virtuale dalle possibilità veramente ampie, dove spazio e segno prendono forme e orizzonti creativi sempre nuovi. Nelle giornate del Cantiere Creativo il team MYE mette a disposizione una “Oculus Room” per chi vuole vivere un’esperienza unica; provare un oculus interattivo significa immergersi in una realtà parallela dove si può interagire in tutta libertà per creare progetti visual, ambienti di vario genere oppure dare sfogo alla propria creatività senza un fine ben preciso. 

Sala prove musicali

ƒoleymandala the remixed full version film

di David Loom

presentazione

ƒoleymandala è una libera ed intima esperienza sensoriale che esplicita la tematica della pura ideazione creativa: da una semplice intuizione concettuale scaturisce una complessa audiovisione fantasmagorica, permeata da macchine sonore primordiali, paesaggi naturali e post-industriali, dove illusionismo cinetico e simbolismi telepatici codificano e definiscono onirici immaginari da contemplare ed ascoltare.

ƒoleymandala è una originale opera audiovisiva interamente ideata e prodotta da David Loom e Matteo Scaioli nel Luglio 2014. Un prototipo originale di live performance per dischi in vinile preparati, sintetizzatori analogici, strumenti elettrici, percussioni ed immagini in movimento. Il titolo-neologismo suggerisce una chiave di lettura dell’intera operazione artistica: ƒoley è l’arte di riprodurre dal vivo tutti quei suoni che contribuiscono coralmente al realismo sonoro ed al comfort acustico nella cinematografia moderna; mandala, infine descrive e definisce l’operosità, la simbolicità e la spiritualità che caratterizzano l’intera performance, evocando inoltre una articolata e fluida circolarità strutturale, fil rouge dell’intera esperienza rappresentata.

Quattro anni più tardi (2018) una versione integrale e remixata del film è stata rilasciata con una colonna sonora e musiche originali interamente composte, suonate e prodotte da Matteo Scaioli e dalle formazioni musicali Electronic Modular Orchestra (Nicola Peruch, Matteo Scaioli, Max Vicinelli, Gabriele Bombardini, Enrico Bernabei) e Liquid Desire (Gabriele Bombardini, Matteo Scaioli, Jhonny Boscaini). Visual design originale e filmmaking David Loom.

Piazza Coperta

SHAPESTORMING – Le forme immaginate

di Ester Grossi e Giulio Zanet

a cura di Amerigo Mariotti e Daniela Tozzi di Adiacenze

presentazione

Lavorando sull’idea di unione e intersecazione, i due artisti creano una nuova identità creativa costituita da forme unite tra loro nell’idea di comporre un nuovo dialogo unico e identitario, una sorta di definizione di isola immaginifica a sostegno di tutte le future idee e i futuri pensieri di chi entrerà all’interno della Casa della Cultura. Saranno forme costituite da differenti materiali colorati che unendosi andranno a costituire un sostegno, una sorta di pavimento o solaio per tutti coloro che hanno bisogno di esprimere un concetto, un’idea o un semplice pensiero.

Tutti le attività sono a ingresso libero